La curva dei rendimenti

Mar 22, 2022
Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

Una curva dei rendimenti è una linea che traccia i rendimenti delle obbligazioni con  qualità creditizia uguale ma data di scadenza diversa. Tuttavia, quando si fa riferimento alla curva dei rendimenti, generalmente si intende quella che segue i titoli di stato degli Stati Uniti.

Quando gli investitori acquistano titoli del Tesoro, stanno prestando capitale allo Stato. In cambio, lo stato promette di restituire il capitale investito dopo un determinato periodo di tempo - la scadenza - e di pagare loro un tasso fisso di interesse sul prestito - la cosiddetta cedola.

Sebbene la cedola non cambi durante vita di un Treasury americano, il  rendimento è sempre fluttuante. Questo perché il rendimento tiene conto dei prezzi in costante cambiamento sul mercato secondario. 

L'inclinazione della curva dei rendimenti dà un'idea delle future variazioni dei tassi di interesse e...

Continua a leggere...

Effetto domino

Mar 17, 2022
Foto di Geralt da Pixabay

La banca centrale americana vuole un'economia forte, ma sostenibilità è la parola d'ordine. La Fed ha un doppio obiettivo: massimizzare il tasso di occupazione del lavoro e tenere i prezzi ai consumi sotto controllo. Il mercato del lavoro e l'economia in generale hanno avuto una ripresa impressionante dai minimi della pandemia, grazie anche a un forte programma di incentivi, ma come risultato i prezzi sono aumentati del 7,9% - il più alto tasso di inflazione degli ultimi 40 anni.

Mercoledì 16 Marzo la Federal Reserve ha approvato il primo aumento dei tassi di interesse dal 2018, una manovra graduale necessaria per affrontare l'inflazione senza danneggiare la crescita economica.

Il FOMC (Federal Open Market Committee) ha annunciato che aumenterà i tassi di 25 punti base. Questo porterà il tasso in una fascia di 0,25%-0,5%. 

Cosa significa per le tasche dei consumatori? 

Il meccanismo è...

Continua a leggere...

Cos’è la stagflazione?

Mar 15, 2022

L'invasione dell'Ucraina da parte di Vladimir Putin sta mettendo in subbuglio i mercati delle materie prime, dal grano al petrolio, aggravando l'inflazione già a rischio a causa della pandemia. Alcuni economisti temono un ritorno della stagflazione degli anni 70.

In generale, gli economisti si concentrano tipicamente su tre grandi variabili macroeconomiche: il prodotto interno lordo, la disoccupazione e l’inflazione.

Ogni parametro indica la propria versione di come sta andando l'economia.

In circostanze normali, ci sono dei compromessi. Di solito da una forte crescita del PIL e una bassa disoccupazione si possono avere problemi derivanti da un aumento nell’inflazione. Se invece si è in grado di mantenere bassa l'inflazione, questo di solito avviene a spese di un PIL moderato e forse di una maggiore disoccupazione.

Questi indici vanno letti insieme e normalmente c'è qualche notizia positiva e qualche notizia negativa.

La stagflazione è...

Continua a leggere...

La conoscenza è il miglior investimento

Mar 10, 2022
Foto di DariuszSankowski da Pixabay

Se c'è una cosa che possiamo dire della pandemia, è che ha risvegliato in molti il desiderio di espandere le proprie conoscenze – oppure di impigrirsi e guardare Netflix per la maggior parte del tempo (nulla contro, Netflix ogni tanto serve a tutti!).

La differenza sta nei risultati ottenuti ad un anno o due di distanza. Nel primo caso, c’è chi adesso ha imparato a suonare un nuovo strumento, a cucinare, oppure ha imparato una nuova lingua. Nel secondo caso c’è chi è rimasta la stessa persona di un anno fa, non dandosi la possibilità di imparare qualcosa di nuovo.

Molte persone si sono ritrovate a cercare un modo per far lavorare il proprio capitale. Quale argomento migliore per concentrare il proprio apprendimento se non uno che può portarti profitti per il resto della vita? 

Secondo il broker Charles Schwab, la pandemia ha stimolato un flusso di nuovi investitori retail nel...

Continua a leggere...

Prezzi delle materie prime alle stelle: non succedeva dal 2008

Mar 08, 2022
Foto di markusspiske da Pixabay 

I prezzi delle materie prime sono esplosi a seguito del conflitto Russia-Ucraina. I prezzi dell'oro, bene rifugio per eccellenza, sono balzati sopra i 2.000$ l'oncia, mentre il rame e il palladio hanno raggiunto i massimi storici. Il nichel è salito di oltre il 30%, registrando il secondo picco più grande di sempre.

Il grano ha superato il limite giornaliero al rialzo per il sesto giorno di fila e il petrolio greggio ha superato i 130$, raggiungendo il massimo da luglio 2008.

La Russia è uno dei principali fornitori mondiali di petrolio, gas, metalli e cereali. Le sanzioni occidentali su Mosca non hanno toccato direttamente le risorse naturali, il che in teoria le lascia disponibili per il commercio, ma banche, assicuratori, compagnie di navigazione e partner commerciali stanno effettivamente boicottando il paese per ridurre il rischio legale e il rischio reputazionale.

l petrolio schizza a quasi 140$ dopo che gli Stati...

Continua a leggere...

Gestione del rischio: come avere pieno controllo dei propri investimenti

Mar 03, 2022
Foto di 12019 da Pixabay

La gestione del rischio ci aiuta a controllare le perdite. Senza una buona gestione del rischio è difficile investire in modo profittevole e consapevole, è un requisito fondamentale nel trading ma molto spesso sottovalutato. Un trader che genera profitti sostanziali può perdere tutto in uno o due trade sbagliati senza un'adeguata strategia di gestione del rischio. Quali sono i fattori importanti?

Pianifica i trade (con eventuale piano di uscita)

Il generale militare cinese Sun Tzu una volta disse: "Ogni battaglia è vinta prima di essere combattuta". Questa frase implica che, nella maggioranza dei casi, la pianificazione e la strategia, vincono le guerre. Allo stesso modo, nel mondo del trading viene spesso citata questa frase “plan your trade and trade your plan”. Pianificare in anticipo può spesso fare la differenza tra successo e fallimento. Assicuratevi di conoscere bene il rischio massimo della...

Continua a leggere...

Nuove regole a Wall Street sulle vendite allo scoperto

Mar 02, 2022
Foto di Pete Linforth da Pixabay 

La U.S. Securities and Exchange Commission (SEC) ha annunciato il 25 febbraio 2022 di aver votato per proporre dei cambiamenti che aumenterebbero la disponibilità pubblica dei dati sulle vendite allo scoperto. Le nuove regole costringerebbero i venditori allo scoperto a divulgare più frequentemente le loro operazioni. Le modifiche proposte richiederebbero agli investitori istituzionali di raccogliere e inviare alla SEC determinati dati di vendita allo scoperto ogni mese.

Il presidente della SEC Gary Gensler ha affermato che le nuove regole si applicheranno agli investitori che detengono una posizione short di almeno $10 milioni o l'equivalente del 2,5% o più del totale delle azioni in circolazione.

Le regole proposte sono l'ultimo tentativo della SEC di amplificare la sua supervisione sulle vendite allo scoperto, che è stata accusata di aver causato oscillazioni selvagge dei prezzi in azioni come GameStop.

La...

Continua a leggere...

Sanzioni economiche tra stati: cosa sono e come funzionano

Feb 24, 2022

Le sanzioni economiche sono sanzioni contro un paese, intese come punizioni nel tentativo di disincentivare certe politiche ed azioni mirate. Possono essere imposte unilateralmente da un singolo paese o multi lateralmente da un gruppo di paesi o da un'organizzazione internazionale.

Le sanzioni economiche forniscono uno strumento politico per punire o prevenire azioni considerate discutibili. Sono applicabili oltre i confini del paese sanzionatorio e possono essere costosi per i loro obiettivi interferendo con l'aumento del commercio globale e con l'interdipendenza economica.

Esse possono includere limitazioni su:

Embarghi - Un embargo commerciale è un divieto di commerciare con un paese, anche se a volte può includere eccezioni per la fornitura di cibo e medicine per motivi umanitari. Cuba, Iran e Corea del Nord sono stati a lungo soggetti a embarghi commerciali degli Stati Uniti.

Controlli sulle esportazioni - Le restrizioni all'esportazione impediscono...

Continua a leggere...

Stato patrimoniale: il passivo

Feb 22, 2022
Foto di 777546 da Pixabay

Le passività vengono registrate sul lato destro del bilancio ed includono prestiti, debiti, mutui, obbligazioni e ratei passivi. Una passività è qualcosa che un'azienda è tenuta a pagare e regolare nel tempo, di solito una somma di denaro. 

Le passività sono un aspetto vitale di un'azienda perché sono usate per finanziare le operazioni e pagare le grandi espansioni. Possono anche rendere più efficienti le trattative tra imprese. Per esempio, nella maggior parte dei casi, se un fornitore di caffè vende una 1K di caffè ad un bar, non chiede il pagamento quando consegna la merce. Piuttosto, fattura il ristorante per l'acquisto per semplificare la consegna e rendere il pagamento più agevole per il bar.

Il denaro in sospeso che il bar deve al suo fornitore è considerato una passività. Al contrario, il fornitore considera il denaro che gli spetta come...

Continua a leggere...

Volatilità e mercati: come gestire il proprio portafoglio e preservare gli investimenti

Feb 17, 2022
Foto di sergeitokmakov da Pixabay

La volatilità del mercato azionario è in gran parte causata dall’incertezza ed è caratterizzata da fluttuazioni estreme dei prezzi. Ultimamente la maggior parte dell’incertezza ruota intorno ai seguenti fattori:

  • Tensioni militari in Europa orientale
  • Inflazione
  • Aumenti dei tassi d'interesse 
  • Omicron

Sebbene queste tematiche possano sembrare scoraggianti, l’importante è non farsi prendere dal panico. Questi problemi non sono preludio di un rallentamento economico, di una recessione o di un mercato con forte tendenza ribassista. I mercati si muovono su e giù in base al sentiment degli investitori. Non dimentichiamoci che solo poche settimane fa, il 4 gennaio 2022, l'S&P 500 e il Dow hanno raggiunto i massimi storici.

I problemi sopra citati possono portare a quella che viene chiamata “rotazione settoriale”. La rotazione settoriale è una strategia di investimento che...

Continua a leggere...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.