Inflazione e rialzo dei tassi: come dovrebbero approcciarsi gli investitori ai mercati sulla scia degli ultimi eventi?

Dec 15, 2022

Gli ultimi dati sull’inflazione usciti martedi 13 Dicembre non sono stati così negativi come si temeva.

L'ultimo dato dell’indice dei prezzi al consumo (in inglese Consumer Price Index) mostra che a novembre i prezzi sono aumentati dello 0,1% su base mensile e del 7,1% su base annua. Sebbene il 7,1% non sia esattamente quello che definiremmo un dato troppo ottimista - la nota positiva è che è diminuito rispetto al dato del mese di ottobre.  Inoltre, è stato inferiore di 20 punti base rispetto alle previsioni degli analisti (7,3%).

Un IPC mensile di appena lo 0,1% si traduce in un tasso annualizzato dell'1,2%. Se questo dato rimanesse in questo intervallo anche in futuro, l'inflazione si troverebbe all'interno dell'obiettivo a lungo termine della FED (circa 2% annuale). L'IPC core (che esclude i prezzi più volatili dei prodotti alimentari ed energetici) ha registrato un leggero aumento dello 0,2% su base mensile, ma è rimasto...

Continua a leggere...

Venerdì delle streghe: cos’è e che impatto ha sui mercati?

Dec 13, 2022

I contratti derivati, come i futures e le opzioni, si muovono in base al prezzo di un'attività sottostante ed hanno una data di scadenza prestabilita.

Sia i future che le opzioni devono essere regolati con la consegna dell'attività sottostante (esercizio) o devono essere rollati alla data di scadenza successiva (che significa chiudere il contratto in scadenza e sottoscrivere un contratto simile con scadenza successiva)

Non tutti i contratti derivati scadono lo stesso giorno. Ci sono contratti che possono avere anche scadenze settimanali o mensili. 

Tuttavia, il venerdì delle streghe, in inglese anche chiamato Triple Witching, è il giorno in cui le date di scadenza di tre tipi di contratti derivati coincidono:

  • opzioni su indici
  • opzioni su azioni
  • futures su indici

Questo fenomeno si verifica il terzo venerdì dei mesi di marzo, giugno, settembre e dicembre.

L’anno scorso il nostro coach, Emanuele Bonanni, ci ha spiegato come ha fatto...

Continua a leggere...

Ci sono, ma non si vedono: i 65 trilioni di dollari di debito nascosto

Dec 08, 2022

65 trilioni di dollari è una cifra enorme, ed è l’importo del debito non registrato nei bilanci delle banche non-statunitensi e del “sistema bancario ombra” a giugno di quest'anno. 

Il sistema bancario ombra (in inglese chiamato anche shadow banking) è quell’insieme di attività simil-bancarie (principalmente prestiti) che si svolgono al di fuori del settore bancario tradizionale. Il prestito della “banca ombra” ha una funzione simile a quella del prestito bancario tradizionale ma non è regolamentato allo stesso modo.

Da cosa è composto questo debito di 65 trilioni?

Si tratta di obblighi di rimborso su contratti swap e forward in valuta estera utilizzati dalle banche e investitori stranieri per acquistare un'attività in dollari, come ad esempio un Treasury (obbligazione di stato statunitense)

I contratti swap e forward sono accordi tra le parti completamente garantiti e quindi dovrebbero...

Continua a leggere...

Effetto Powell: S&P500 schizza oltre il 3% dopo le dichiarazioni del presidente della FED

Dec 01, 2022

Dopo la riunione tenutasi ieri dal presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, l'S&P 500 è salito di oltre il 3%, il miglior giorno in oltre due settimane. L’indice Nasdaq invece è salito del 4,4%.

Cosa ha detto Powell?

"Il momento di rallentare il ritmo degli aumenti dei tassi potrebbe arrivare già nella riunione di dicembre"

Il presidente della FED ha dichiarato che la banca centrale nel mese di dicembre potrebbe rallentare il ritmo di aumenti dei tassi di interesse.

Negli ultimi mesi, la Fed ha alzato i tassi d'interesse da un livello prossimo allo zero (marzo) a un intervallo compreso tra il 3,75% e il 4% nella riunione di novembre. Gli ultimi 4 rialzi sono stati effettuati con incrementi di tre quarti di punto (0.75 pb), con aggiustamenti enormi che la Fed non faceva dal 1994.

Un rallentamento della stretta monetaria consentirebbe alla Fed di continuare a lottare contro l'inflazione più forte degli ultimi decenni, dando ai responsabili...

Continua a leggere...

Le 5 leggi di Munger

Nov 29, 2022

Charlie Munger è una delle grandi menti del XX secolo, ed è forse più noto come vicepresidente della più grande holding finanziaria al mondo: Berkshire Hathaway.

I suoi discorsi sono una masterclass sulla razionalità e il successo. Lui e Warren Buffett hanno fatto la storia e costruito un impero da 991 miliardi di dollari.

Nel periodo in cui sono stati alla guida della Berkshire, l'azienda ha reso circa il 2.000.000% rispetto al suo valore iniziale, ovvero 20.000 a 1. Questo risultato è stato ottenuto, investendo il capitale dell'azienda in un numero crescente di imprese prospere e senza ricorrere a prestiti pericolosi.

Oltre che per il suo lavoro di co-responsabile di Berkshire, Charlie è noto per la sua mente fluida e multidisciplinare. Formatosi come meteorologo durante la Seconda Guerra Mondiale e come avvocato ad Harvard, Munger ha sfruttato intensamente tutto ciò che ha imparato sulla psicologia, l'economia, la fisica, la...

Continua a leggere...

Cosa significa l'espressione "Buy the dip"?

Nov 22, 2022

L'espressione "Buy the dip" (in italiano letteralmente Comprare il fondo) si riferisce all'acquisto di azioni quando un sottostante (titoli azionario o indice) è sceso di oltre una certa percentuale rispetto a un picco recente nella prospettiva di un’inversione del trend.

Quando il prezzo di titolo scende, può rappresentare un'opportunità per acquistare azioni a sconto e incrementare i guadagni futuri se e quando l'azione rimbalzerà ai suoi massimi precedenti.

Il Buy the dip è di solito una reazione ai movimenti di prezzo a breve termine e non è una strategia associata agli investimenti a lungo termine.

La dimensione del “dip” (calo) è importante?

È difficile definire una "dimensione della profondità" che sia universalmente applicabile. In genere, quanto più grande è il ribasso, tanto più si può guadagnare se il titolo torna ai livelli precedenti. Tuttavia, un titolo che...

Continua a leggere...

Occhi puntati sui risultati finanziari delle aziende di Wall street

Nov 17, 2022

Per la prima volta da Aprile 2020 la capitalizzazione di mercato di Amazon (AMZN)  è scesa, riportando utili e ricavi deludenti nel Q3: risultati che hanno spaventato gli investitori e fatto crollare le azioni di oltre il 13%, al di sotto di 1 trilione di dollari. La discesa del titolo è continuata per giorni, azzerando quasi tutti i guadagni accumulati durante la pandemia. Le azioni Amazon sono scese di circa il 41% anno su anno e sono sulla buona strada per chiudere l’anno peggiore dal 2008.

Dopo Meta e Twitter, a quanto pare anche Amazon sarebbe pronta “a liberarsi” di circa 10 mila dipendenti in quello che potrebbe essere il maggior taglio nella storia della società, pur rappresentando meno dell’1% della sua forza lavoro complessiva. Al 31 dicembre 2021, Amazon contava 1,6 milioni di dipendenti a tempo pieno e part-time, più del doppio rispetto alla fase pre-pandemia. i tagli potrebbero scattare già in settimana e...

Continua a leggere...

Il tramonto di FTX

Nov 15, 2022

FTX, il secondo exchange di criptovalute più grande al mondo, ha gettato il mercato delle cripto in un nuovo crollo.

Che cos'è FTX?

FTX è una borsa di criptovalute, gestita dagli Stati Uniti, che permette alle persone di comprare e vendere criptovalute. Le criptovalute si basano tutte sulla stessa struttura di base del loro asset principale, il bitcoin: una "blockchain" disponibile pubblicamente che registra la proprietà senza che vi sia un'autorità centrale a controllarla. FTX, insieme alla sua rivale Binance, elabora la maggior parte degli scambi di criptovalute in tutto il mondo.

Sia FTX che Binance sono borse "internazionali", l'equivalente in criptovalute di un casinò offshore. La maggior parte del capitale che passa attraverso i loro libri contabili è in effetti non vincolato da requisiti normativi.

FTX ha un token di criptovaluta chiamato FTT, che i trader utilizzano per operazioni come il pagamento delle commissioni di...

Continua a leggere...

Indice dei prezzi al consumo: come reagiranno i mercati?

Nov 10, 2022

L'indice dei prezzi al consumo (CPI), pubblicato mensilmente dal governo degli Stati Uniti, fornisce una misura della variazione dei prezzi per i consumatori negli Stati Uniti; tuttavia, è un indice utilizzato in quasi tutti i paesi. Il CPI viene utilizzato per determinare il tasso di crescita dei prezzi al consumo, meglio noto come inflazione.

Il CPI è la misura di inflazione piu comune, che riflette la diminuzione del potere d'acquisto dei consumatori in seguito all'aumento dei prezzi di beni e servizi. L'inflazione è più spesso riportata su un periodo di un anno, ma può anche essere presentata per periodi mensili o trimestrali.


Il grafico mostra il tasso di aumento dell'IPC degli USA negli ultimi 20 anni. Le due aree in grigio rappresentano la Grande Recessione iniziata nel 2008 e la piccola recessione che si è verificata nel 2020 a causa della pandemia.

Come viene calcolato?

Negli Stati Uniti, l'IPC viene calcolato utilizzando quasi...

Continua a leggere...

Mid-term election: come reagiranno i mercati?

Nov 08, 2022

Oggi è il grande giorno delle elezioni di midterm americane, milioni di americani andranno alle urne per le votazioni di metà mandato che si tengono dopo i primi due anni di Presidenza. Esse vengono considerate una sorta di referendum sul presidente in carica, ma a cosa servono esattamente?

I voti decideranno chi prenderà il controllo della camera e del Senato e chi saranno i governatori di 36 stati americani, questo potrebbe cambiare l'equilibrio di potere negli organi legislativi statali e federali, potrebbe anche influenzare la politica estera e prefigurare la corsa presidenziale del 2024.

Su cosa stanno puntando i repubblicani e come questo come può incidere sui mercati?

I democratici accusano i repubblicani di essere estremi mentre i repubblicani hanno descritto e accusato i democratici di non saper gestire inflazione e immigrazione.

  • La criminalità che è una questione chiave: molti americani pensano che ci sia un'ondata incredibile di...
Continua a leggere...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.