QQQ: Analisi e teorie

L’ETF Invesco QQQ Trust segue l'indice Nasdaq 100. A differenza dell'indice in sé, il QQQ è un titolo negoziabile in borsa. Offre ai trader un modo per investire nelle 100 maggiori società non finanziarie quotate al Nasdaq. 

Sin dalla sua creazione, marzo 1999, il QQQ ha dimostrato una performance superiore a quella dell'indice S&P 500.  Quando il QQQ è stato lanciato per la prima volta, in meno di 10 mesi, il prezzo è subito raddoppiato. Dopodiché ci sono stati momenti turbolenti: Dal 2000 al 2002 a causa delle dot.com.

Dal picco di 94,85$ di marzo 2000, il QQQ è sceso a 17,95$ dopo 30 mesi di deflazione. Si trattava di una perdita dell'81,08% rispetto al valore massimo.

La ripresa del QQQ è iniziata poi nel 2003, ma è stata tutt'altro che brillante. Il 2008 ha visto l'arrivo della crisi dei mutui subprime, che ha causato al QQQ un'altra enorme battuta d'arresto. Il QQQ è tornato a 24,40$, quasi la metà del suo prezzo di IPO di 44,28$.

Il QQQ ha poi impiegato altri due anni per risalire al suo prezzo di IPO. Così, dal lancio nel marzo 1999 al dicembre 2010, il QQQ non ha fatto altro che vagare per 12 anni, per poi tornare al suo prezzo di IPO alla fine del 2010.

Gli investitori sono rimasti impressionati dalla rapida crescita del QQQ negli ultimi anni. La storia prima del 2011 era stata dimenticata ed è salito per 11 anni da allora fino al 2021.

Per spiegare il funzionamento dei mercati, il Dr. Jean-Paul Rodrigue propone il grafico sottostante per rappresentare le quattro fasi di un ciclo economico. Il mercato cresce duplicandosi e ripercorrendo tutte le fasi con l'avanzare del tempo.

Nelle parole del Dr. Jean-Paul Rodrigue: 

I cicli economici sono un concetto ben noto, comunemente legato alle innovazioni tecnologiche, che spesso innescano una fase di investimenti e nuove opportunità in termini di mercato e occupazione. Il risultato è un'espansione economica, ma quando la tecnologia matura e i mercati si saturano, l'espansione rallenta. È probabile che si verifichi una fase di recessione, poiché è necessaria una correzione per eliminare l'eccesso di investimenti o di capacità che si verifica irrimediabilmente nelle ultime fasi di un ciclo economico. 

Il QQQ ha probabilmente un ciclo di 22 anni. Oggi, pochi negherebbero che sia entrato nella fase di "blow-off". Senza l'intervento della Fed, il Nasdaq sarebbe crollato nel marzo 2020. Sulla base dell'evoluzione frattale del mercato, una possibile proiezione del QQQ dopo il crollo potrebbe essere la seguente:

Come illustrato nel grafico precedente, l'andamento del QQQ è indicato dalla linea tratteggiata rossa.

Secondo la simulazione dell'autore, Il trend del QQQ potrebbe raggiungere la sua proiezione a 200$ entro il novembre 2022 e il minimo intorno ai 105$ entro giugno 2023. Succederà davvero? Nessuno può saperlo, ma meglio essere prudenti su questo asset.

Fonte: SeekingAlpha

ATTENZIONE: gli articoli pubblicati sono stati realizzati unicamente a scopo informativo e didattico, e non sono in alcun caso da intendersi come consulenze finanziarie. I contenuti si basano su informazioni, dati e opinioni di pubblico dominio, che potranno cambiare nel tempo, e in ogni caso non devono essere in nessun caso considerati come consulenze finanziare. L’utente dovrà sempre verificare per conto proprio l’esattezza e l’attualità delle informazioni, e nel caso decidesse di investire, assumersi la piena responsabilità delle proprie azioni.

 Compila questo form guarda subito e gratuitamente i video del percorso!

Suggerimento per assicurarti di accedere a tutti i contenuti del percorso: 
usa il tuo migliore indirizzo email, cioè quello che controlli più spesso, altrimenti potresti non ricevere una parte del corso...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.